Scatola del Tempo

Scatola del Tempo


ALL'ORIGINE DI UNA PASSIONE

 La nascita di Scatola del Tempo risale alla fine degli anni ’80 e non trova come spinta propulsiva una scelta puramente di marketing oppure una diversificazione all’interno di un’azienda già operante. Scatola del Tempo nasce dalla volontà e dall’intraprendenza di un collezionista, Sandro Colarieti che, alla ricerca di un porta orologi che fosse all’altezza della qualità dei modelli in suo possesso, non poté far altro che realizzarlo per proprio conto, utilizzando abili artigiani e materiali di primissima qualità. Inizialmente ne produsse una piccola serie, regalando quelli che non avrebbe utilizzato ad alcuni amici. Poco dopo iniziarono ad arrivare richieste per averne di uguali. Nasceva così spontaneamente la Scatola del Tempo che oggi è apprezzata e conosciuta nei cinque continenti. La Scatola del Tempo esprime una propria concezione di astucci porta orologi. Si tratta di un oggetto progettato con una profonda conoscenza di ciò che è destinato a contenere, realizzato interamente a mano dai migliori artigiani, utilizzando le migliori pelli e le sete più pregiate, prodotte all’interno della tessitura di famiglia e proponendo, in tutti i suoi modelli, soluzioni tecniche innovative abbinate a gusto e raffinatezza. Nel ciclo produttivo tutto parte dalle sagome interne strutturate, nelle dimensioni e negli ingombri, in maniera tale da adattarsi alla quasi totalità degli orologi oggi in commercio, permettendone il trasporto senza inutili costrizioni, ma anche senza pericolosi shock. Naturalmente ogni sagoma viene ricoperta prima da un materiale assorbente e quindi da un morbido tessuto in seta jacquard dal disegno esclusivo. Questa operazione, molto delicata, viene ancora una volta realizzata a mano e necessita di un’attenzione che solo anni di esperienza possono dare.La scatola viene quindi rifinita esternamente in pelle, sempre conciata con metodi naturali, oppure in radica, badando in questo caso ad utilizzare delle vernici lucidanti che non vadano ad ossidare gli orologi che vi si ripongono. Altri particolari, quali fibbie e cerniere, sono anch’essi costruiti su progetto esclusivo e vengono rifiniti con una placcatura in oro che ne garantisce la durata e la brillantezza nel tempo. L’idea dei rotori nasce nel 1990. Si tratta di porta orologi rotanti, ideati per garantire la ricarica degli automatici, in maniera tale da mantenere non solo l’indicazione oraria, ma anche la data, elemento non trascurabile per esempio nei calendari perpetui. Fino a quel momento, infatti, non vi era nulla in commercio di simile e soprattutto di dimensioni tali da poter essere riposto facilmente in cassaforte o che potesse comodamente essere portato in viaggio. Sandro Colarieti creò quindi il modello 1RT, capostipite di una lunga serie, che già da subito riscosse un enorme successo tanto da essere utilizzato anche dalle più grandi Maisons d’Orologeria Svizzera.